Pittura

Per Stefania Libertella il disegno e la pittura sono il mezzo espressivo che la mettano a diretto contatto con se stessa e dalla quale trae la sua energia vitale. Il periodo artistico preferito è il Rinascimento, la città d’arte più amata è Firenze e l’artista più studiato è Michelangelo Buonarroti. Spesso fa gite a Firenze per studiarne l’architettura urbana, la pittura e la scultura presente in loco.

Tema al centro della propria ricerca è, soprattutto, la figura umana e la bellezza attraverso lo studio di composizioni che trasmettano armonia e proporzioni nelle forme e nei colori. Ama lo studio del disegno come processo preliminare all’opera a colori. Anche dipingere paesaggi, nature morte e monumenti antichi sono di grande interesse. La sua conoscenza delle tecniche artistiche comprende la matita, la sanguigna, l’olio, la tempera, l’acrilico, l’acquarello ed il pastello.

I commenti sono chiusi.