Biografia

STEFANIA LIBERTELLA nasce a Roma nel 1972 da padre musicista e madre insegnante.

E’ architetto, restauratrice e pittrice.

Dopo aver studiato da bambina danza classica per otto anni, prosegue il suo percorso creativo e poliedrico  negli anni ’80 frequentando il IV Liceo Artistico Statale “Alessandro Caravillani” a Roma dove apprende le tecniche di pittura, disegno, modellato, architettura e studia la storia dell’arte dei grandi maestri.

Appassionata di pittura antica, dal 1990 al 1992 frequenta un corso professionale come restauratore di dipinti su tela, tavola e affresco per approfondire la conoscenza delle tecniche pittoriche tradizionali e delle tecniche di restauro necessarie alla loro conservazione; con questo percorso di studi comincia a maturare un interesse specifico per la conservazione dei Beni Artistici.

Nel 1992 partecipa al concorso pubblico per la scuola di alta formazione di dipinti dell’Istituto Centrale per il Restauro di Roma dove consegue l’idoneità. Dal 1997 al 2000 lavora nell’ambito del “Progetto Polis Prima Occupazione” come restauratore per la Sovrintendenza ai Beni Culturali del Comune di Roma ed opera su manufatti lapidei come fontane, monumenti e lapidi commemorative.

Nel 2004 si laurea con 110 e lode in architettura presso l’università “La Sapienza” di Roma, specializzandosi in “Tutela e Recupero dei Beni Storici e Architettonici”. La tesi di laurea in Restauro dei Monumenti ha riguardato lo studio approfondito sull’Auditorio di Mecenate a Roma e alla possibilità d’intervento per il progetto di conservazione, fruizione e valorizzazione del monumento archeologico, anche in relazione al contesto urbano in cui è collocato.

Dal 2005 è iscritta all’Ordine degli Architetti di Roma e provincia.

Dal 2006 al 2010 insegna corsi di storia dell’arte e pittura ad olio presso l’Istituto Lorenzo dè Medici di Tuscania e Roma (LdM Institute); qui ha l’opportunità di stare a stretto contatto con classi di studenti americani ed insegnare loro la conoscenza base della storia dell’arte e della tecnica ad olio.

Da giugno 2018 è Socio di Merito dell’Accademia Internazionale d’Arte Moderna di Roma nella categoria Artisti arti figurative.

Attualmente lavora come architetto e nel tempo libero ama suonare il pianoforte da autodidatta.

Come Restauratrice:

  • Menzionata tra i collaboratori nell’ambito di “Polis Città Storica” nel libro “Per le vie di Roma. Le Edicole Sacre “ a cura di Luisa Cardilli, Roma 2000, Bonsignori Editori.

Come Pittrice:

  • Mostra d’arte collettiva “DamArs – La Donna nell’Arte” dal 26 marzo al 2 aprile presso Palazzo Durini a Milano a cura di Art Space Gallery e Associazione Solidarum di Milano (2019);
  • Partecipazione alla 41° edizione concorso Arti Figurative Premio “Marino Marini” categoria Disegno (anno accademico 2017/2018) indetto dall’Accademia Internazionale d’Arte Moderna di Roma (2018);
  • Mostra d’arte collettiva intitolata “Luce e Materia” presso la Galleria d’Arte Mentana di Firenze (2016);
  • Partecipazione alla pre-selezione per il “BP Portrait Award” indetto dal National Portrait Gallery di Londra (2009);
  • Concorso di pittura “Premio Celeste” di San Gimignano (2006);
  • Concorso pittorico “Premio Agazzi” indetto dal comune di Mapello (BG) 2005;
  • Mostra d’arte collettiva intitolata “Picasso e le donne” presentata presso la galleria Forum Interart di Roma (1991).

 

  • 3° premio medaglia di bronzo alla selezione finale del trofeo internazionale “Medusa Aurea” 41°edizione classe Arti Figurative categoria Disegno (2018);
  • Diploma di segnalazione nella sezione “Arte Sacra” concorso pittorico “Premio Agazzi”, comune di Mapello (2005).
  • menzionata sul periodico “la Toscana” per la Rassegna “Luce e Materia” presso la galleria d’arte Mentana di Firenze, 2016.

 

 

I commenti sono chiusi.